Il blog dedicato al mondo della tecnologia

C’era un tempo

Banner

C’era un tempo in cui per conoscere una persona la guardavi negli occhi,
era semplice, forse anche scontato al limite della banale retorica,
ma guardandola capivi, o almeno ti sforzavi di farlo, un sorriso, un’occhiata,
le labbra di lei muoversi veloci, le parole, gli attimi, la sua vita raccontata,
era tutto così semplice, anche banale, ti piaceva.
Era un tempo in cui ascoltare aveva ancora il sapore della piacevole attesa,
la guardavi, ti guardava e altro non c’era ad interrompere ciò che ora neanche
ti ricordi più cosa sia, vittima e carnefice di foto a cui tu stesso dai
la melliflua importanza che non dovrebbero avere. Eccole li, le vedi, ordinate eppur
cosi false, di te raccontano il meglio, ciò che invero non ti appartiene
ma ti sforzerai ugualmente di essere, una menzogna, l’altro di te, quello che
nel virtuale troverà vera ragion d’essere, a discapito degli altri, di tutto,
a discapito di te stesso in balia ormai di bianco schermo e fredda plastica,
oggetti, cose, cose come persone, persone come nomi scritti anonimi sul video,
illusione di socialità, amicizia virtuale, tempo a perdere, luoghi non luoghi
a divenir case in cui non abiti, ora è questo che c’è, lontano dai ricordi,
lontano da te, lontano da un passato che a stento cerchi di dimenticare,
pensavi sarebbe stato meglio, ti sei illuso che ciò che sembrava giusto per
molti potesse esserlo anche per te, illusione, antica nemica, frigida madre,
e poi di colpo la luce, consapevolezza, realtà, perdono, semplice non curanza.
C’era un tempo in cui sapevi essere felice. Devi solo ricordartene.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. Sogni di Silicio
  2. Retrosexual – la sindrome dell’ex su Facebook
  3. Non chiamatela dipendenza
  4. Primo sito Wiki – la nascita sedici anni fa
  5. Allerta Foto-Spam su Facebook
Banner
Scritto da il 16.04.2011 alle 14:32
Tags:
 

Scrivi il tuo commento...