Il blog dedicato al mondo della tecnologia
0
 

Il signore dello Spam torna libero

Banner

C’era un tempo in cui lo Spam, cioè l’invio continuo ed indesiderato di mail ad una notevole moltitudine di utenti non era considerato un vero e proprio reato, un periodo in cui la lacunosità delle leggi al riguardo aveva permesso il proliferarsi di milioni di utenti che inviavano giornalmente migliaia di mail, per lo più pubblicitarie, a chi non avesse richiesto il servizio. Quei giorni sono finiti da un pezzo, ma il termine spam torna in auge in questo periodo considerando che colui che fu additato per anni come il re dello spam è recentemente tornato in libertà. Il suo nome è Robert Soloway e torna libero dopo aver scontato una pena di tre anni, otto mesi e ventisette giorni. Soloway divenne famoso nel settore nei primi anni novanta quando riuscì a sperimentare tecniche di spamming sempre più compresse e creando per l’occasione programmi che permettessero facilmente di inviare la stessa mail ad un numero esorbitante di utenti. Inizialmente si trattò solo di semplici pubblicità sgradite per poi compiere reati di furto, frode, riciclaggio di denaro e furto d’identità. Insomma tutti i peggiori reati possibili telematicamente, beh ad eccezione della pedopornografia. Soloway attualmente lavora in una computisteria e si spera che il suo sia di esempio per chiunque in futuro abbia voglia di commettere qualsivoglia atto illegale su internet. Peccato solo che al riguardo la legge in Italia lasci molto a desiderare.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. L’annunciata fine dello streaming illegale
Banner
Scritto da il 21.03.2011 alle 20:48
Tags:
 

Scrivi il tuo commento...