Il blog dedicato al mondo della tecnologia
0
 

Dimissioni Berlusconi in diretta sull’ipad

Banner

Dimissioni Berlusconi in diretta sull’ipad. La tecnologia e la politica le nuove formule della comunicazione odierna le cose cambiano mentre un tempo i bambini giocavano nei verdi giardini della spensieratezza, e gli adulti lavoravano durante il giorno per guadagnare il cosiddetto “pane quotidiano”.

Dimissioni Berlusconi in diretta sull’ipad

Un tempo gli adulti insegnavano ai bambini come diventare futuri servitori della patria dal nobile intelletto, oggi sono i bambini ad insegnare virtù agli uomini. Un tempo i videogiochi non esistevano e la vita, forse, era più semplice, contrariamente ad oggi, che nelle camere governative Italiane gli uomini di potere sono avvezzi a nuovi intrattenimenti ludici, che come diavoli tentatori, distolgono quei poveri lavoratori dai loro doveri e dai loro diritti nei confronti della cosa pubblica. Un tempo io dico, un tempo i bambini vivevano da tali e gli adulti pure. Fin quando le cose cambiarono a causa di pochi che con fare egoistico decisero di succhiare via l’energia, la forza e la gloria di un paese, il nostro paese, l’Italia. La nostra amata patria per lungo tempo è stata violentata, schernita, forse odiata dall’opinione pubblica mondiale, rischiando di morire, divenendo così solo il pallido riflesso di ciò che era un tempo. Ma fortunatamente, nei momenti peggiori, quando tutto sembra andar perduto , ecco è in quel preciso istante che cala il sipario, e la recita finisce. Il Re ha perso la sua corona, e tra pochi minuti lui insieme ai suoi fedeli sudditi lasceranno il trono, a lungo governato con fare tiranno e dispotico e i cittadini potranno urlare libertà in ogni angolo della città. Lunga vita all’Italia.

Dimissioni Berlusconi in diretta sull’ipad

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. La lettera di dimissioni di Steve Jobs
  2. La morte dell’anonimato come naturale evoluzione del web
  3. e-commerce in Italia – crescita da record
  4. “Berlusconi is not speaking in my name” la protesta italiana viaggia sulla bacheca di Obama
  5. Facebook e la ricerca della fidanzata perfetta
Banner
Scritto da il 12.11.2011 alle 19:29
Tags:
 

5 Notizie riprese da altri siti

Scrivi il tuo commento...