Il blog dedicato al mondo della tecnologia
Artikel getaggt mit: streaming

NowVideo il nuovo successore di Megavideo

NowVideo il nuovo successore di Megavideo. Dopo la chiusura di Megavideo e di riflesso anche di molti suoi fratelli, in molti si sono chiesti quale fosse il futuro del video streaming. Nel frattempo i successori di Megavideo sono spuntati come funghi, ognuno con le proprie promesse e tutti con un futuro incerto. Oggi vi parlo di NowVideo.

NowVideo il nuovo successore di Megavideo.

NowVideo come già accennato è uno dei successori di Megavideo.. Ancora molto giovane come progetto, ha già attivato un servizio premium ed un sistema di affiliazioni. L’account premium ha un costo di 10$ per un mese, e dà la possibilità agli utenti di poter vedere il video in streaming senza limitazioni, senza pubblicità, con possibilità di download, priorità nell’uso della banda e molto altro ancora. Inoltre, per tutti gli utenti che caricano video, il sito paga ogni utente ogni qualvolta un video arrivi a 1000 visualizzazioni una somma di 10$ (per ricevere il pagamento bisogna raggiungere 200$) e in piu’ per ogni utente che farete registrare e che acquisti il pacchetto premium riceverete il 10% dei suoi pagamenti. Dovete provarlo per rendervi conto delle sue caratteristiche, non sappiamo se sarà all’altezza di Megavideo. Noi ci speriamo! :)

NowVideo il nuovo successore di Megavideo.

ddlfantasy.net chiude il colosso dei link download

ddlfantasy.net chiude il colosso dei link download. Addio caro vecchio uno dei forum più importanti per il download dei link illegali. Il forum italiano si autosospende staccando la spina ai suoi server situati in Francia. Il sito forum ha avuto un tasso di crescita elevatissimo 315.000 mila registrati alla piattaforma più di 100.000 file da poter scaricare come film in streaming, ebook, software, videogame.

ddlfantasy.net chiude il colosso dei link download

Questo è un terribile segno per il download in italia. Forse è la fine definitiva dello streaming e dei file sharing italiani? chissà resta il fatto che il torrent resta , inattaccabile , speriamo , abbiamo sentito spesso questa parola. Gli ultimi avvenimenti come  Megaupload e Megavideo chiusi dall’FBI o come la  chiusura di moltissimi siti italiani di Download e Streaming. Beccato SIDCrew e molte Crew releaser hanno fermato la loro attività. Dllfanatsy annuncia cosi la sua chiusura : DDLFantasy.Net – è stato bello finchè è durato. “Mi spiace molto dare questa brutta notizia, ma visti i recenti avvenimenti.. credo sia meglio chiudere baracca prima che lo faccia qualcun altro. Dopo diversi anni che DDLFantasy regna nel mondo del direct download.. e dopo tutto quello che abbiamo passato insieme, come una grande famiglia… purtroppo è arrivato anche questo momento che nessuno di noi avrebbe potuto immaginare arrivasse cosi presto” continuando con ironia “La caccia alle streghe sul diritto d’autore è aperta  Ringrazio di cuore tutto lo staff, i releaser e tutti gli utenti registrati… Addio” Non ci resta che guardare con occhio malizioso e domandarsi: “ma il problema del copyright sono le copie illegali?”

ddlfantasy.net chiude il colosso dei link download cosa ne pensi?

Il famoso sito di streaming putlocker chiuso

Il famoso sito di streaming putlocker chiuso. Era una valida alternativa a megavideo ma purtroppo oggi risulta momentaneamente in manutenzione. La scritta che appare minacciosa “Uploading is Currently Disabled for Maintenance. Try again in a few minutes.” sta facendo il giro nel mondo. Ormai da mesi lo streaming è messo sotto attacco, putlocker era l’unico ad aver resistito ma oggi purtroppo una triste verità. L’unica occasione in cui forse lo streaming rendeva un servizio su cui non sarebbe stato giusto avere da ridire sono i vecchi film: classici o titoli introvabili che la TV italiana trasmette una volta ogni lustro rigorosamente a notte fonda e che i blockbuster (a proposito, esistono ancora?) non hanno neanche nel sistema informatico. Quindi ri ritorna a parlare della libertà e tutte le sue molteplici variabili. Per tutti quelli che non conoscessero putlocker è un sito che si presenta come un “cyberlocker”, una sorta di magazzino tramite il quale gli utenti possono archiviare file troppo grandi da spedire via e-mail per condividerli in via riservata con altre persone. Un uso del tutto legittimo nel quale si innesta una zona grigia di illegalità, poiché molti caricano file protetti da copyright e poi diffondono il link per scaricarli su forum e blog, mettendo di fatto in piedi un giro di contenuti pirata. Megaupload guadagna vendendo pubblicità sulle sue pagine e facendosi pagare da gli utenti che vogliano scaricare più di un certo numero di file a velocità più elevata.

Chiusura di VideoWeed, Novamov lo streaming è definitivamente morto

Chiusura di VideoWeed, Novamov lo streaming è definitivamente morto. Dopo la chiusura di megavideo anche altri siti hanno chiuso volontariamente i battenti stiamo parlando di VideoWeed, Novamov e tanti altri.

Chiusura di VideoWeed, Novamov lo streaming è definitivamente morto

Internet cade nel panico, ormai lo streaming non è più accessibile a nessuno. Film , telefilm migliaia e migliaia di spazio bruciato nel nulla in pochi minuti. Citiamo in particolare “Videoweed” e “VideoZer”. Si legge: “This file no longer exists on our servers. Possible reasons: The video file was removed because it did not comply with our Terms of Service”. Cioè “Il file non esiste più sul nostro server. Possibile ragione: il video è stato rimosso perchè non rispettava i nostri termini di servizio”. Scattano le polemiche sul web, contro la libertà di espressione, moltissime le proteste contro FBI  per la chiusura di megavideo. Oggi arriva la notizia che  Megaupload e Megavideo sono stati ufficialmente chiusi. Si, avete letto bene. I due famosissimi siti di file e video hosting sono stati definitivamente chiusi dai procuratori federali della Virginia. L’accusa contro Kim Schmitz, imprenditore tedesco e fondatore di Megaupload, parla di 500 milioni di dollari di danni ai detentori dei copyright, a fronte di un guadagno di circa 150 milioni. Internet si blocca e guarda la morte dello streaming un servizio utile che dava l’opportunità a tutti di essere informato. Staremo a vedere soprattutto come il popolo del web reagirà.

Chiusura di VideoWeed, Novamov lo streaming è definitivamente morto cosa ne pensi?

Trovare video divertenti sul web

Trovare video divertenti sul web. Sono molte le persone che utilizzano il web per farsi due risate per questo negli ultimi anni i video virali sono cresciuti in maniera vertiginosa. La rete offre diverse modalità di divertimento, giochi , test o andare alla ricerca di video divertenti sul web.

Trovare video divertenti sul web

Uno dei siti più famosi è youtube dove è possibile trovare milioni di video realizzati sia da privati e caricati per essere messi a disposizione di tutti. Il sito offre la possibilità di condividere il video sui social network o per email. Delle volte però trovare video divertenti sul web è molto stressante visto la grande quantità di video messi in rete per questo oggi parleremo di un sito che offre un catalogo di video divertenti da condividere su Facebook , permettendo al video di diventare un fenomeno virale. Il sito si chiama Mybunga.com disponibile in tre lingue italiano,inglese,francese. L’utente prima di poter visualizzare il video deve obbligatoriamente condividere il video su facebook cosi da effettuare una specie di “Passa Parola” una volta condiviso è possibile cliccare sul tasto play. In oltre è possibile commentare il video. Il sito contiene i migliori video di qualità hostati su youtube diviso in categorie. Cosa aspetti incomincia a condividere i tuoi video preferiti.

Trovare video divertenti sul web cosa ne pensi?

Siti film streaming

Riportiamo in questo articolo una raccolta dei migliori siti film streaming in italiano che vi permetteranno di vedere film, serie TV e Telefim in modo completamente gratuito. Questa è una prima lista dei migliori siti, preparate popcorn e mettetevi seduti.
I siti generalmente sono divisi in categorie, dove è possibile trovare migliaia di film gratis. L’unico dato negativo che possiamo riscontrare e che dopo 70 minuti di visione circa staccate e riattaccate la spina del router per non interrompere la visione. I siti possono non essere aggiornati con gli ultimi film. La maggior parte si basa su MegaUpload e siti simili. Sono gradite ulteriori segnalazioni nei commenti perché è possibile che in futuro aggiornerò la raccolta. Il numero dei siti e portali sono davvero impressionante, e sono continuo aumento. Cataloghiamo allora i più importanti, ove è possibile reperire, talvolta, anche film molto recenti, notiziari,  ecc

Ricordiamo anche una piccola guida che illustra come poter guardare un film clicca qui

Se avete altri siti film streaming da proporre lasciateci un commento!

Facebook e Spotify – accordo in vista per la musica in streaming

Un nuovo servizio di musica in streaming. E’ ciò che potrebbe nascere dalla partnership collaborativa tra Spotify e Facebook. Secondo le indiscrezioni di Forbes l’annuncio ufficiale dovrebbe esserci tra massimo due settimane per quello che nelle intenzioni mira ad essere un accordo con lo scopo dichiarato di cercar di imporsi in un settore come quello della musica “social” che aveva fin ora visto MySpace come il principale leader sul mercato. Il servizio, per ora nella sua fase di sviluppo embrionale, permetterà non solo di poter ascoltare musica in streaming, come già avviene in Spotfly, ma di poterla condividere con i propri amici attraverso Facebook ascoltandola in modo simultaneo. Questa la novità principe del nuovo servizio offerto. Mossa che farebbe intendere come gli obiettivi prossimi di Facebook virerebbero verso l’intrattenimento puro e semplice, dalla musica al cinema. Ma non è tutto rosa e fiori. Infatti il paradosso di tutta la faccenda però sembra essere dettato dalla mancanza di accordi tra Spotify e alcune importanti etichette musicali statunitensi, il che vieterebbe che il servizio possa esere offerto negli USA, mentre per il resto del mondo il lacio dovrebbe avvenire senza intoppi di sorta. Un accordo, quello tra Facebook e Spotify che inevitabilmente comporterebbe vantaggi per entrambi. Per Facebook che ampierebbe la sua offerta e per Spotify che si avvantaggerebbe della cassa di risonanza mediatica che il social network può vantare nel mondo. Un accordo in cui entrambe le parti guadagnerebbero il massimo disponibile.

La7 su Youtube – i programmi in streaming

Un gran giorno per i fruitori di tv sul web. E’ infatti stato aperto oggi il canale ufficiale di la7 su YouTube attraverso cui poter guardare alcuni programmi della rete televisiva nazionale. Tra i programmi disponibili abbiamo G’Day, Le Invasioni Barbariche, il Mondiale Superbike o Innovation, L’Infedele, Otto e Mezzo, Omnibus, Exit, In Onda, (ah)iPiroso, Atlantide, Il Contratto, Cuochi e Fiamme, Alballoscuro, Effetti Personali. Tutti i programmi andranno in onda sul canale Youtube sette giorni dopo la messa in onda televisiva. Senza dubbio una iniziativa lodevole da parte de la7 memore dell’influenza del web e decisa a svecchiarsi ulteriormente abbracciando il digitale. Tale nuova iniziativa permetterà agli amanti di alcune trasmissioni di rivedersele con comodo senza per questo dover aspettare che questo o quell’utente decidano di caricare spezzoni di un programma, evitando quindi il rischio che lo stesso video possa essere cancellato per evidenti violazioni di copyright. Naturalmente non è tutto rosa e fiore. Ci si stupirebbe del contrario. Tra i lati negativi si può notare una non perfetta indicizzazione dei programmi che nel caso potrebbe risultare difficoltosa per gli utenti non esperti, abbinato questo al dover aspettare una settimana prima di poter riguardare il programma desiderato. Forse una finestra di attesa di sole 24 ore sarebbe stata l’ideale.

Come vedere film su megavideo

Megavideo è il sito nato in cina e si occupa di video sharing ormai diventato molto popolare in italia e nel resto del mondo. Ciò che lo ha reso così visitato è che a differenza di altri portali come YouTube, non vigilano regole molto rigide e ci si può trovare di tutto, video di ogni genere e soprattutto ci si possono trovare i film vecchi ma anche nuovi, usciti da poco al cinema. Megavideo sfrutti questo enorme traffico per vendere la sua pubblicità guadagnando molti milioni, in oltre per vedere video che superano i 72 minuti c’è bisogno di sottoscrivere un abbonamento premium che è logicamente a pagamento. E guarda caso il limite di 72 minuti sembra fatto apposta per impedire che un utente guardi un intero film visto che di solito un film dura più di 1 ora

Megavideo tiene traccia dell’utente grazie al suo indirizzo IP, il metodo più comune per superare il limite di tempo rimane quello di cambiare l’ IP alla scadenza dei 72 minuti e per fare questo bisogna riavviare il nostro modem o il nostro router ed aspettare che si riconnetta. Un metodo efficiente ma alquanto noioso.

Ecco la guida video per guardare film in streaming gratis

Bypass blocco megavideo 72 minuti

Bypass blocco megavideo 72 minuti

Tutti i link di film che trovate nel web che trasmette contenuti in streaming sono ospitati su Megavideo. Ogni giorno migliaia e più di utenti visualizzano una qualsiasi cosa in streaming,e a tutte queste migliaia di persone ogni giorno appare lo stesso messaggio di blocco dopo 72 minuti di visione di film,cartoni o serie TV.  Nuovo metodo Agosto 2011: duplicare (o triplicare, se il film è troppo lungo) la pagina del film stesso, avendo tuttavia l’accortezza di spostare il cursore della riproduzione 60 minuti avanti ad ogni finestra. Per farla più semplice avremo dunque: Prima finestra: la lasciamo al tempo 00:00:00; Seconda finestra: spostiamo il cursore a 01:00:00; Terza finestra: spostiamo il cursore a 02:00:00 (eventualmente);  E così via, in base al tempo che impiegate a coprire tutto il film. Una volta che incontrerete il blocco ponetevi off-line e riprendete dalle finestre successive!

Bypass blocco megavideo 72 minuti

Esistono nel web numerosi servizi che consentono di superare quel fatidico messaggio di blocco per guardare film in streaming senza limiti di tempo ed in maniera totalmente gratuita.

Il sito Bypass blocco megavideo 72 minuti funziona oltre per Megavideo anche per Veoh,è completamente in italiano,quindi se avrete problemi sarete subito in grado di risolverlo.

Link: VideoNoLimits

Bypass blocco megavideo 72 minuti cosa ne pensi?

L’annunciata fine dello streaming illegale

La notizia sembrava nell’aria. Come prima di lei la Francia anche gli USA e il suo governo si sono decisi ad affrontare il fenomeno dello streaming illegale. Lo streaming infatti è un fenomeno che nel giro degli ultimi anni ha preso piede in modo così viscerale che sarebbe stato da ingenui pensare che i governi di tutto il mondo prima o poi non se ne sarebbero occupati. Con tutta probabilità chiunque usi internet almeno una volta avrà visto un contenuto in streaming, legalmente o meno. Ma è sul lato illegale che si concentra l’attenzione dei governi, e di quello degli Stati Uniti riferito al momento specifico.
“Lo streaming dei contenuti si deve considerare al pari di un vero crimine” queste le parole rilasciate da Victoria Espinel esperta telematica presso la Casa Bianca, parole tese a rimarcare ancora una volta la posizione del governo Obama nei confronti del fenomeno e riguardante le modifiche sulla proprietà intellettuale. Infatti è proprio attraverso la modifica ed una maggiore chiarezza legislativa al riguardo che il Governo USA si aspetta di combattere il fenomeno dello streaming illegale. Un fenomeno del resto già ampiamente considerato illegale ma che si è sempre nutrito grazie alla vaghezza e alla lacunosità delle leggi che lo interessavano. Del resto lo streaming anche se considerato a pari livello come qualsiasi atto che viola il copyright di un prodotto a livello pratico non è mai stato attuato come tale, facendo insorgere nel legislatore stesso molteplici dubbi al riguardo. Ma con questo nuovo testo si spera di superarli per cercare di combattere un fenomeno dilagante che tra le altre cose è stato anche la causa indiretta del fallimento di blockbuster, leader fino ad allora incontrastato nel noleggio e nella vendita di contenuti audio-visivi. L’unico dilemma che tale provvedimento porta con se è come potranno essere effettivamente colpiti i trasgressori e se tali metodi repressivi non possano causare una continua ed insensata “caccia alla strega” che non condurrebbe da nessuna parte se non intensificare i metodi attraverso cui tali prodotti che violano le norme vengono immessi sulla rete. Questo rischia solo di portare ad una insensata censura preventiva per una gran quantità di prodotti, una sorta di guerra senza quartiere tra i difensori del copyright e i pensatori della libera circolazione del pensiero. Una guerra che a conti fatti potrebbe non avere alcun vincitore.