Il blog dedicato al mondo della tecnologia
Artikel getaggt mit: ipad

Google sfida l’iPad di Apple

Google sfida l’iPad di Apple. Il colosso californiano di Mountain View sguaina la sua spada e sfida il fin’ora imbattibile iPad di casa Apple. La notizia, recentemente riportata sul Wall Street Journal, cita alcune fonti secondo le quali il nuovo Tablet Android porterà il nome del famoso motore di ricerca a fianco al marchio del produttore.

Google sfida l’iPad di Apple

Di quest’ultimo, o questi ultimi (visto che i produttori potrebbero essere più di uno), invece non si sa ancora nulla, ma sembra siano diverse le società in concorrenza che vogliono entrare nel progetto. Il Tablet di Google sarà venduto tramite sito e-commerce, un negozio online simile a quello di Apple o Amazon. I piani di realizzazione del sito web che farà da negozio per la vendita di questo nuovo tablet non sono ancora chiari, ma secondo alcune fonti la produzione del Google Tablet dovrebbe prendere il via fra poco, visto il recente acquisto di Motorola Mobility da parte di Google. L’acquisizione è stata da poco approvata in Europa e negli Stati Uniti ed è in attesa solo delle autorizzazioni da parte delle autorità cinesi, quindi probabilmente una volta ultimata la transizione, avremo nuove e maggiori informazioni sulla produzione del nuovo Tablet di Google.

Google sfida l’iPad di Apple cosa ne pensi?

Il nuovo iPad da domani in vendita in Usa

Il nuovo iPad da domani in vendita in Usa. Da domani il nuovo ipad sarà in vendita in tutti i negozi in USA, ma non solo, sarà in vendita anche in Francia e Germania. La notizia è stata confermata dalla Apple. E in Italia? Quando ci sarà il lancio del nuovo tablet? Non prima di fine mese.. La domanda è alta e non ci sono pezzi disponibili per il mercato italiano.

Il nuovo iPad da domani in vendita in Usa.

In italia dovremo aspettare ancora fino a fine mese prima del lancio ufficiale, a causa dell’esaurimento delle scorte dovuto ad un eccessiva richiesta, se qualcuno non vuole attendere puo’ recarsi in Francia ed acquistarlo là, o anche sfruttare il cambio euro/dollaro favorevole per acquistarlo direttamente dagli stati uniti. Ma cos’ha questo nuovo tablet rispetto al precedente? Partiamo dalla fotocamera da 5 megapixel, nettamente superiore alla precedente, ha anche il supporto della rete 4G che promette di essere molto piu’ veloce e comoda dell’ormai “obsoleta” 3G. Il processore è un quad-core, Video Full HD. Il dispositivo sarà disponibile solo in due versioni, una nera, una bianca. Attendiamo con ansia i primi iPad, così da poterli testare su campo e verificarne pregi e difetti di persona.

Il nuovo iPad da domani in vendita in Usa

Uscita ipad 3 – mancano solo poche ore

Uscita ipad 3 – mancano solo poche ore. È prevista per le ore diciannove  ( ora italiana ) la presentazione del nuovo ipad 3 San Francisco ore 19:00 italiane, oggi 07/03/2012 avverrà la presentazione del nuovo tablet di casa Apple. Finalmente il fatidico giorno è arrivato, molti sono già in attesa del grande evento, tutti gli appassionati della mela si chiedono se le indiscrezioni di questi mesi trovino riscontro su ciò che, tra poche ore, sarà ufficialmente presentato dall’azienda di Cupertino. Ricordiamo i principali rumors che sono girati in rete in questi ultimi mesi :

Uscita ipad 3 – mancano solo poche ore

Display retina: Il tanto atteso ( anche per l’ipad 2 ) retina display che promette una risoluzione di 2048×1536 pixel. Quindi un ipad ad altissima definizione, staremo a vedere se la grande mela accontenterà i suoi fan. Processore  più potente di quello attuale, per aumentare le prestazioni e rendere l’ipad due obsoleto.

Fotocamera 8 megapixel: Uno dei pochi punti dolenti dell’ipad 2, una fotocamera con scarsa risoluzione, errore che sicuramente la Apple provvederà a risolvere nel nuovo ipad.

Nome In rete sono girate moltissime indiscrezioni riguardanti il nome del nuovo tablet. La consuetudine ci fa pensare che, dato il successo dei due tablet precedenti, la Apple decida di mantenere la stessa politica, quindi, ipad3, ma pareche questo non sia scontato, infatti, altri possibili nomi possono essere : ipad HD e ipad2S. Di certo se il nome fosse ipad 2S di sicuro il nuovo tablet avrà caratteristiche nuove, ma non sarà una rivoluzione rispetto all’ipad precedente, se ciò accadesse molti sostenitori Apple rimarrebbero delusi. L’ipotesi potrebbe essere scartata se si fa riferimento alle precedenti uscite, infatti, tra l’ipad 1 e l’ipad 2 è trascorso solo un anno. Intanto non ci resta che aspettare e goderci la diretta in streaming della presentazione. Diretta presentazione Apple

Uscita ipad 3 – mancano solo poche ore, cosa ne pensi?

Caratteristiche ipad 3

Caratteristiche ipad 3 oppure la presentazione di un ipad2 S ? La cosa, anche se risulterebbe molto scoraggiante, non è del tutto impossibile, basti pensare che la stessa cosa è successa con l’uscita dell’ iphone 4S
Per fortuna a smorzare definitivamente la tensione dei  fan della mela ci sarà la conferenza della Apple il 7 marzo, data in cui sarà presentato il nuovo dispositivo. Possiamo però, in base ad alcuni dati, delineare alcune caratteristiche del nuovo dispositivo Apple.

Caratteristiche ipad 3

Sembra che un il nuovo tablet di casa Apple sia più spesso rispetto all’ipad2, questo perché avrà sicuramente un processore quad-core  che garantirà prestazioni nettamente superiori all’attuale tablet, inoltre si presume che abbia una maggiore autonomia della batteria. Pochi giorni ancora separano queste attuali, e forse veritiere, notizie dalla presentazione ufficiale, staremo a vedere. Si dice che lo schermo abbia una risoluzione di 330 dpi per 1,536 x 2,048 pixels. La batteria sarà molto più potente rispetto alla versione precedente. Forse la sim per la navigazione 3g sarà una nano sim c0n dimensioni molto più piccole dell’attuale in funzione su iphone 4. Per adesso l’unica cosa probabile è che iPhone 5 ed iPad 3 avranno  un nuovissimo design minimal ancora più sottile. Non ci resta che aspettare questo nuovo gioiello di casa apple.

Caratteristiche ipad 3 cosa ne pensi?

Twitter – il primo messaggio del Papa

Il chiesa cattolica e le nuove tecnologie. Potrebbe essere questo il titolo adatto vedendo le immagini, che hanno fatto il giro del mondo, che mostrano Papa Benedetto XVI approcciarsi ad una tecnologia di ultima generazione come l’iPad della Apple. Per l’occasione è stato anche aperto il profilo ufficiale Twitter del santo padre il cui primo Teeet è stato:

“Sia lodato Gesù Cristo
con le mie preghiere e la mia benedizione
benedictus XVI”

Un modo questo per cercar di far avvicinare il più possibile i fedeli alla chiesa cattolica, memore quest’ultima di quanto i social network siano diventati influenti nella vita di molti, e di conseguenza anche molti fedeli. Con questa che rappresenta a conti fatti un vero e proprio svecchiamento per una chiesa, come quella cattolica, abituata ad un rigore secolare ma che potrebbe essere in effetti una carta vincente dalle inaspettate ed ancora inesplorate possibilità.

Skype – presto anche per iPad

Dovrebbe mancare ancora poco. Come per Facebook anche per Skype la Apple si è decisa a creare una versione apposita per il suo tablet iPad. Una mancanza che ha motivazioni ben differenti rispetto a quella riguardante Facebook. Infatti se per il social network si trattava solo di un ritardo, per quanto riguarda Skype la Apple inizialmente non aveva progettato nessuna applicazione specifica visto che la casa di Cupertino aveva già precedentemente sviluppato FaceTime, un’applicazione molto simile, ma anche molto meno conosciuta ed usata, rispetto a Skype. Ed è proprio il successo di numeri che Skype ha ottenuto con gli anni ad aver quasi costretto i vertici della casa della mela ad adeguarsi al mercato rendendo disponibile quindi a breve una versione del popolare client voip per i suoi più celebri dispositivi mobili. Sarebbe stato del resto eccessivamente controproducente per la Apple rinunciare allo sviluppo di un’applicazione mobile considerando il successo nel mondo di Skype. Un passo di conseguenza fatto a malincuore, perchè al di là delle inevitabili dichiarazioni di facciata all’insegna del politicamente corretto, una mossa del genere non può far piacere alla Apple consapevole di star danneggiando, anche se indirettamente, un prodotto sul quale puntava molto ma che di conseguenza vedrà ulteriormente ridotto il suo già limitato bacino di utenza. A breve salvo smentite dell’ultim’ora la nuova applicazione dovrebbe essere disponibile sull’Apple Store.

Le magie dell’iPad in un video virale

Che fosse un oggetto dotato di strabilianti caratteristiche è sempre stato sostenuto da molti eppure non si pensava fino a questo punto! La trovata geniale ci viene da Simon Pierro, mago e artista performativo che imbracciando il suo iPad ci mostra dei veri e propri giochi fatti di illusioni ottiche e che regalano allo spettatore attimi di evidente stupore. Con una naturalezza quasi disarmante Perro riesce a prendere oggetti o icone con la mano direttamente dallo schermo dell’iPad, tirare piccole funi, insomma interagire in un modo che non si era ancora visto con il tablet di casa Apple…se non è magia questa!

L’iPad e il dominio nel mercato dei tablet

Non che ce ne fosse bisogno, ma da un recente sondaggio risulta che negli Stati Uniti il mercato dei tablet appartiene per l’85% alla Apple e al suo iPad. una notizia largamente preventivabile anche dai meno esperti di sondaggi economici. Un vero e proprio dominio dai contorni del monopolio quello esercitato dalla Apple che prima rispetto ad altre case produttrici ha intuito le potenzialità di un tablet e come prodotti del genere sarebbero entrati con prepotenza nell’immaginario collettivo di tanti. Ma al di là di una supremazia di vendite i dati non stupiscono più di tanto essendo un settore quello appunto dei tablet nato da pochissimi anni e quindi dovrebbe risultare più che ovvio che la prima azienda a mettere in commercio un prodotto che non esisteva col tempo sarebbe potuta diventarne la maggior beneficiaria e quella a cui i consumatori danno maggior fiducia in base alle qualità del prodotto che essa fornisce. Proprio quello che stanno facendo in Apple.

Come conservare integro un iPad dopo un volo di 150 metri

Di video dimostrativi che reclamizzano questo o quell’altro prodotto ponendo un iPad al centro della scena il web ne è pieno. L’ultimo in ordine di tempo riguarda la G-Form, azienda specializzata in protezioni sportive. Per dimostrare la bontà dei loro prodotti hanno realizzato un video semplice quanto di effetto. Hanno inserito un iPad all’interno di una speciale custodia e hanno lanciato il tutto da 150 metri d’altezza. E a quanto ci mostra il video sembra che le protezioni G-Form funzionino a dovere.

L’iPhone e la tracciatura degli spostamenti

Sembra che in casa Apple non riescano a dormire sogni tranquilli. L’ultimo caso in ordine di tempo ad essere scoppiato riguarderebbe una fantomatica violazione di privacy riguardante gli iPhone. Infatti a quanto risulta sia l’iPhone che l’iPad 3g tengono traccia di tutti gli spostamenti che un utente compie, salvandoli in un file che verrà archiviato all’interno del suo disco fisso. Il grido di allarme è posto da due ricercatori Alasdair Allan e Pete Warden i quali affermano:

“Non siamo sicuri del perché Apple raccolga questi dati, ma è chiaramente intenzionale e i dati sono rigenerati dopo ogni backup e persino dopo un cambio di terminale. La presenza di questi dati sul vostro iPhone, iPad e nei backup hanno implicazioni di sicurezza e di privacy. Abbiamo contattato il Product Security team di Apple, ma non abbiamo avuto risposta. Quel che rende peggiore il problema è che il file non è criptato e non è protetto e che si trova su ogni computer con cui avete sincronizzato il vostro iPhone/iPad. Può anche essere letto facilmente se il vostro device cade nelle mani sbagliate. Chiunque acceda a quel file sa dove siete stati a partire dall’anno scorso, quando iOs 4 è stato rilasciato”.

Detto così sembra qualcosa che possa mettere in allarme tutti i possessori di dispositivi mobili Apple ma i due ricercatori ci tengono a chiarire che non c’è motivo per pensare che la Apple acceda a questi dati anche se ci si chiede che motivo ci sarebbe di archiviarli se questi ultimi non hanno nessun tipo di utilizzo pratico. Un’applicazione Apple non richiesta e impossibile da disattivare che non mancherà ancora di far discutere. Insomma non esattamente una bella figura per chi in casa Apple ha da sempre puntato sulla sicurezza e trasparenza dei propri prodotti.

L’iPad contro Linux – una vittoria inattesa

Una vittoria non preventivata. E’ quella dell’iPad che supera Linux nell’ambito dei sistemi operativi desktop. Il sorpasso risulta inatteso quanto sorprendente se si pensa che è limitato solo all’iOS per gli iPad e non è comprendente di ciascun sistema operativo Apple. Uno smacco insomma per Linux che si aspettava ben altre cifre dopo il ventennale della sua nascita e ci si è visti sconfitti senza appello in un settore nel quale Linux puntava molti dei suoi sforzi economici e creativi. Ma al di là delle cifre impietose viene da chiedersi se la situazione attuale non sia così catasfrofista. Infatti non dovrebbe essere possibile giudicare ogettivamente l’attuale situazione di mercato dell’iPad, essendo più che altro la moda del momento tecnologica e quindi potenzialmente soggetta a sostanziali cambiamenti nel lungo periodo, contrariamente a Linux che si è sempre mantenuto su discreti livelli in tutti questi venti anni. Ma al di là dei presentimenti questo è un dato che deve essere analizzato e a cui si deve cercare una soluzione in casa Linux.

L’iPad di Plastilina

Creazioni riguardanti l’iPad ne avevamo viste di tutti i tipi , eppure non può che risultare divertente l’idea di una studentessa russa di creare un iPad di Plastilina e filmarlo con la tecnica stop-motion. Il risultato è un simpatico video virale che sta già spopolando sul web.

Apple accusa la Samsung di copiare i suoi prodotti

Un aspetto che non sarà sfuggito all’osservazione anche dei meno attenti. Ci riferiamo all’impressionante somiglianza dell’iPhone Apple con il Touchscreen Galaxy della Samsung. Una somiglianza non solo estetica ma anche di software che alla Apple non sembrano averla presa bene. Infatti è recente una citazione del colosso della mela ai danni della Samsung per aver copiato lo stile dei suoi prodotti. La denuncia recita in modo deciso “Anziché innovare e sviluppare le proprie tecnologie e creare uno stile originale per i suoi smartphone, Samsung ha deciso di copiare la tecnologia Apple, l’interfaccia utente e lo stile innovativo dei suoi prodotti“. Un vero e proprio atto di guerra nelle intenzioni ricarata anche da altre voci in casa Apple che affermano “Non è una coincidenza che gli ultimi prodotti di Samsung somiglino ad iPhone ed iPad, dalla forma dell’hardware all’interfaccia utente, arrivando perfino alle confezioni. Questo tipo di copia spudorata è sbagliata, e noi dobbiamo proteggere le proprietà intellettuali di Apple quando le altre aziende rubano le nostre idee”. Insomma sembra proprio che in casa Apple non vogliano far passare sottobanco quello che per loro sembra uno smacco colossale. Dal canto suo Samsung si limita a rilasciare la seguente dichiarazione “Lo sviluppo di tecnologie fondamentali e l’aumento del portafoglio di proprietà intellettuali di Samsung sono le chiavi del nostro continuo successo. Samsung risponderà attivamente a quest’azione legale prendendo tutte le misure necessarie a proteggere le sue proprietà intellettuali”. Ma al di la delle somiglianze vere o presunte forse una considerazione va fatta. Che sia la Apple il vero precursore nel mercato dei touchscreen è fuori di dubbio, mercato che però vanta centinaia di prodotti simili tra di loro e tra tutti è possibile individuare un richiamo netto o velato all’iPhone. Eppure la Apple ha citato solo la Samsung. In questo i più malevoli ci vedono un deciso tentativo di mettere i bastoni tra le ruote all’azienda concorrente considerando che, dati alla mano, la Samsung è la società ad aver prodotto con il GalaxyTab l’unico e vero antagonista dell’iPad. Mossa che deve esser stata presa davvero male dai vertici Apple che miravano ad un quasi incontrastato monopolio nel settore. Non resta che attendere se le accuse della Apple verranno accettate o rigettate.

Steve Wozniak – opinioni sui tablet e sul mercato

In occasione dello Storage Networking World di Santa Clara, Steve Wozniak co-fondatore di Apple coglie l’occasione per rimarcare il suo punto di vista riguardo all’attuale periodo di cambiamenti tecnologici e punta la lente d’ingrandimento in particolare sul fenomeno tablet, vero ciclone dell’anno appena trascorso. Sono infatti i tablet in un modo o nell’altro ad aver catalizzato nell’ultimo anno l’attenzione di gran parte degli addetti ai lavori e dei consumatori. In tutto ciò Wozniak ci dà il suo punto di vista cercando di immaginare quale sia il futuro di questa nuova tecnologia:
I tablet non sono necessariamente per le persone in questa stanza. Sono per le persone normali del mondo. Penso che Steve Jobs avesse queste intenzioni fin dal giorno in cui è nata Apple, ma era uno scopo difficile da raggiungere, perché dovevamo passare attraverso una serie di passaggi obbligati, per esempio la connessione dei dispositivi, e il momento in cui i computer sarebbero cresciuti fino a diventare… normalissime apparecchiature consumer”.
Parole che denotano la sicurezza che si respira in Apple. Consapevoli di aver creato un oggetto destinato a fare strada.

iPad 2 e il gadget geniale

iPad 2 e il gadget geniale. Potrà sembrare strambo. Potrà sembrare inutile. Ma non si può negare che dietro l’idea di creare una macchina da scrivere per il proprio iPad ci sia una creatività fuori dal comune.

iPad 2 e il gadget geniale

C’è chi penserebbe che varrebbe la pena comprare un iPad solo per possederla. E cosa solo 35 sterline. Ci sono voluti 16 mesi di progettazione per realizzare questo fantastico prodotto un intensa si ricerca e sviluppo. Con questo nuovo prodotto , Typescreen Spinning Hat ™ offre tutte le funzionalità di un moderno iPad con l’atmosfera elegante e classica di una macchina da scrivere. Che dire un accessorio di geniale invenzione. Questo prodotto con licenza Apple garantisce standard di qualità, compatibile sia con l’iPad e iPad 2, la ™ Typescreen aiuterà aggiungere un “tocco” di classe e raffinatezza ad ogni soggiorno. A causa dei materiali questo prodotto è stato realizzato in quantità limitate. E’ possibile acquistarlo sul loro sito ufficiale inglese. In Italia credo nessun negozio è in possesso di questo accessorio. La spedizione internazionale è consentita e dipende dal paese. Il prodotto ha 4,1 stelle su 5 quindi ottimo prezzo qualità. Non ci resta altro che acquistare questo fantastico gadget sul nostro ipad 2 cosi da arredare il nostro salone.

Per chi vuole saperne di più basta consultare il sito The Typescreen

iPad 2 e il gadget geniale cosa ne pensi?