Il blog dedicato al mondo della tecnologia
Artikel getaggt mit: hacker

Rubate oltre 6 milioni di Password sul sito Linkedin

In questi giorni si è diffusa la notizia del furto di oltre 6,5 milioni di password di account del sito linkedin , gli hackers hanno pubblicato su un forum russo le password, comunque criptate con l’algoritmo SHA-1, chiedendo aiuto a tutta la comunità per riuscire a decifrare le password. L’attacco è stato confermato dagli amministratori del sito, la lista contiene password criptate ma che possono essere facilmente decifrate ed essere cosi utilizzate da malintenzionati per rubare gli account degli utenti. Si tratta di un episodio molto grave per il social network dei professionisti anche se interessa una piccola percentuale degli utenti quasi il 4,6 % . Questo attacco ha svelato un grave errore nella protezione delle password. Il furto di identità del proprio account potrebbe influenzare negativamente la propria reputazione, pensate ad un utente iscritto a Linkedin che di professione si occupa di sistemi di sicurezza di rete al quale viene sottrata la password una vera e propria barzelletta. Gli account coinvolti sono stati bloccati da Linkedin che invierà una email agli utenti in modo che possano modificare le password.
Inoltre è disponibile anche un utile servizio Linkedin che permette di scoprire se la propria password rientra tra quelle trapelate.

Un hacker per Facebook

Per i più rappresenta solo un nome come tanti, e per questo l’assunzione da parte di Facebook di George Hotz potrebbe passare inosservata. Cosa che non avverrebbe se si sapesse che Hotz, meglio conosciuto come GeoHot, è uno dei più conosciuti hacker del mondo conosciuto per l’hackeraggio dell’iPhone e della Playstation 3. Due reati che lo hanno reso presto celebre in tutto il mondo nell’ambiente informatico. Per questo desta curiosità che i vertici di Facebook abbiano voluto proprio lui tra le loro fila con la promessa da parte sua di non compiere più alcun atto illegale ai danni di terze società. Ancora non sono chiari i motivi per cui in Facebook abbiano voluto il giovane hacker, fatto sta che sia stato proprio il suo talento nel riuscire ad entrare in sistemi informatici così complessi e protetti ad aver indotto lo stesso Zuckerberg ad averlo tra le fila dei suoi dipendenti. Una notizia che considerando le parti in questione, da una parte il più grande social network al mondo e dall’altra un hacker dalla rinomata fama, non può passare sottotraccia. Per quanto ad oggi si tratti solo di mere speculazioni i motivi per cui Facebook ha scelto Hotz riguarderebbero la sua approfondita conoscenza del sistema operativo Apple iOS, informazioni che a quanto gira voce farebbero molto gola ai gestori del social network. Probabilmente per migliorare la gestione del loro prodotto su sistemi operativi Apple. Facebook forse si prepara a stupire nuovamente i suoi utenti. Non resta che attendere.