Il blog dedicato al mondo della tecnologia
Artikel getaggt mit: bin laden

Record di visite su Fickr per la foto presidenziale

La bomba mediatica susseguente alla morte di Obama coinvolge anche Fickr, il popolare sito attraverso cui condividere foto col mondo. E’ la foto in cui appare Obama con l’alto comando superiore della Casa Bianca nei momenti precedenti l’assalto delle forze speciali al fortino del terrorista la foto che ha catalizzato più di tutte l’attenzione di milioni di internauti del mondo nelle ultime ore. Circa 600.000 visualizzazioni in un’ora. I numeri parlano chiaro.

Bin Laden – caricati su Youtube 13.000 video a tema

Anche YouTube non sfugge al ciclone creato dalla notizia della morte di Osama Bin Laden. Basti pensare che nelle ultime ore i video caricati a tema hanno raggiunto il numero di 13.000. E tra questi il più cliccato e ricercato riguarda la gaffe di un giornalista della Fox che parlando dell’uccisione del capo di Al Quaida si riferisce chiamandolo Obama Bin Laden. Una gaffe che non sarà stata vista di buon occhio dalle parti della Casa Bianca.

Morte di Bin Lade – la notizia corre sul web

Come la maggior parte di voi saprà oggi è stata diffusa dal governo americano per bocca del suo presidente Obama la notizia dell’uccisione in territorio Pakistano di Osama Bin Laden, colui che è sempre stato considerato come il vero artefice dell’attentato terroristico dell’11 settembre. E come avviene oramai sempre più frequentemente nell’era digitale in cui viviamo la notizia è stata diffusa prima che dalle autorità ufficiali da semplici utenti di internet. L’utente in questione per la precisione è tale Sohaib Athar, impiegato informatico 33enne pakistano che sentendo un forte rumore di elicotteri a causa del quale non riusciva a dormire pensa bene di postare su Twitter i suoi stati d’animo in diretta. Ironia del caso gli elicotteri a cui si riferisce sono quelli della CIA che negli stessi istanti stavano conducendo la segretissima operazione che avrebbe condotto all’uccisione di quello che era considerato il maggior criminale del mondo. Sohaib Athar completamente ignaro di tutto e in particolar modo di abitar vicino all’uomo più ricercato del pianeta descrive il trambusto creato dall’accaduto ignorando quale siano le reali motivazioni di un tale spiegamento di forze. Risposte che li sarebbero arrivate di li a poco scomprendo che il nome della sua città, Abbottabad, sarebbe diventato nel giro di pochi minuti la parola più ricercata su Twitter. Chiaro ed esemplificativa dimostrazione di come la rete e i suoi utenti arrivino prima degli altri alle notizie.