Il blog dedicato al mondo della tecnologia
0
 

Social network – la nuova frontiera del marketing

Banner

E’ il nuovo che avanza incontrastato. Con il proliferare continuo e costante di internet tra gli utenti, un fenomeno che è stato possibile osservare riguarda il mutamento delle dinamiche di fare marketing. Che se ne dica la rete ha sconvolto in modo viscerale l’approccio con cui una società si poneva nei confronti dei suoi possibili acquirenti. Una volta esisteva il volantinaggio. Poi ci sono state la radio e la televisione. Ora c’è internet. Lo si può intuire facilmente navigando in giro. Il web è colmo di annunci pubblicitari di società che hanno capito come pubblicizzare il proprio prodotto attraverso la rete possa portare molti più guadagni di quanto si potesse immaginare fino a pochi anni fa.

Ma è negli ultimi anni che le strategie di marketing sulla rete hanno subito un’ulteriore cambiamento. Fino a poco tempo fa, infatti, lo strumento principe a cui una società si affidava per essere conosciuta attraverso internet erano le mail. Ora non più. Soppiantate, come del resto non solo loro, dal proliferare dei social network. Non solo strumento di socializzazione virtuale ma anche sconfinata vetrina di potenziali acquirenti. E’ questo che risulta da recenti sondaggi secondo cui sempre più società decidano di creare vere e proprie campagne di marketing con l’ausilio dei più popolari social network, consapevoli che attraverso di essi si possa raggiungere una platea di milioni e milioni di utenti. Viral social marketing. Si intende con questa espressione un marketing fondato sull’uso dei social network e improntato verso la fidelizzazione dell’utente stesso che si sentirà quasi parte del tutto, avendo modo, proprio attraverso le piattaforme sociali, di essere continuamente aggiornato riguardo le novità di questa o quella azienda specifica. Basta guardarsi intorno. Facebook è pieno zeppo di pubblicità o link che rimandano a pubbllicità. In modo simile anche se meno invasivo lo stesso Twitter. Youtube al contrario applica una politica diversa limitandosi, se così si può dire, a costringere l’utente a guardare pubblicità prima di alcuni video particolarmente richiesti.

Il perchè di questa virata strategica è facilmente intuibile. Contrariamente alle email pubblicitarie che spesso l’utente medio cancella senza neppure aprirle, le pubblicità sui social network avranno ,oltre che una maggiore visibilità, anche più probabilità di destare una seppur superficiale curiosità da parte dell’internauta di turno. Tutto a vantaggio sia delle società che decidono di sposorizzarsi attraverso il social, che degli stessi social network che vedono di giorno in giorno aumentare i loro introiti pubblicitari. Tutti ci guadagnano a dispetto forse dell’utente costretto a sorbirsi pubblicità non desiderate. Ma questo è il marketing al tempo del Web 2.0. Prendere o lasciare.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. Facebook e il possibile declino dei social network
  2. Social Network per milionari
  3. Can I be your friend? – Approcciarsi nella vita reale come in un social network
  4. Facebook e Cina – in arrivo un nuovo social network
  5. Utenti Twitter – i più istruiti tra i social network
Banner
Scritto da il 04.07.2011 alle 12:21
Tags: / / /
 

Scrivi il tuo commento...