Il blog dedicato al mondo della tecnologia
0
 

MySpace venduto a Specific Media

Banner

L’agonia è finita. Dopo continui rinvii ed inaffidabili voci di mercato finalmente MySpace è stato venduto. Il compratore corrisponde a Specific Media una società specializzata in marketing e pubblicità on line. Inizialmente la News Corp, società proprietaria di MySpace, aveva fissato in 100 milioni di dollari la cifra per la potenziale vendita della sua piattaforma sociale, cifra che, considerando la moria di potenziali società desiderose all’acquisto, è stata di gran lunga abbassata. Il prezzo definitivo d’acquisto è stato fissato a 35 milioni di dollari, una cifra di gran lunga inferiore alla precedente, che ha fatto propendere la stessa Specific Media nel considerare l’acquisto vantaggioso.
Ora toccherà proprio a quest’ultima il gravoso compito di rivitalizzare MySpace allontanandosi dall’orlo del baratro in cui si trova da tempo e che lo ha portato ad essere la pallida copia di quello che fino a pochi anni fa era il sito che dettava legge nel panorama social mondiale. Le strategie di Specific Media, da quanto dichiarato dai suoi stessi vertici, sembrerebbero portare all’implementazione delle caratteristiche social del sito con un occhio di riguardo ad un certo tipo di pubblicità mirata, settore questo in cui Specific Media è esperta. Rilancio del resto che potrebbe avvenire solo innovando in modo drastico le caratteristiche della piattaforma. Sarebbe infatti impensabile che MySpace resti uguale a se stesso. E’ stato infatti il suo non volersi innovare la causa principale del suo tracollo, non riuscendo più ad imporsi in un mercato, come quello dei social network, che con l’arrivo di validi competitor come Facebook e Twitter l’ha visto soccombere senza appello. Un compito senza dubbio ambizioso è quello che Specific Media si è preposto, e milioni di utenti di MySpace non possono che augurarsi che la difficile sfida possa essere vinta.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. Paura per MySpace
  2. Myspace – cessione alle porte
  3. MySpace – continua l’inesorabile tracollo
  4. MySpace – possibile un futuro con VEVO
Banner
Scritto da il 30.06.2011 alle 18:26
Tags: /
 

Scrivi il tuo commento...