Il blog dedicato al mondo della tecnologia

Google vs Cina – la guerra continua

Banner

La guerra di intenti tra Google e la Cina nonostante le secche smentite degli interessati non accenna a finire. Gia all’inizio del 2010 Google si era lamentato con il governo cinese perchè a suo dire aveva sabotato volontariamente e senza alcuna valida motivazione la piattaforma di posta eletronica Gmail. Stando a quanto risulta tra i ben informati questo è solo l’ultimo tra gli atti preventivi di censura che il governo cinese sta effettuando proprio atraverso internet, allarmato infatti dalle proteste avvenute in africa e medio oriente e che hanno avuto proprio in internet uno se non il protagonista principale. Quindi non stupisce che lo stesso governo si sia impegnato a cercar di oscurare ciò che riteneva più opportuno. Naturalmente Google non ci sta e al di là della libera espressione del pensiero quella del colosso informatico è una piena posizione imprenditoriale, considerando che di questo passo il comportamento del governo cinese potrà causare una diminuzione dei suoi introiti economici. Questo è testimoniato anche dalle milioni di mail che singoli utenti cinesi in questi giorni stanno mandando ai recapiti Google per rendere ancor più partecipe l’azienda della situazione. Azienda che dal canto suo si è limitata a diffondere un comunicato nel quale ha garantito che qualsiasi problema in Gmail è stato causato dal governo cinese e non da Google. E se non è una dichiarazione di guerra questa poco ci manca. Dal canto suo il governo cinese si è trincerato dietro un diplomatico silenzio che sa pù che altro di evidente e fondata colpa.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. Steve Jobs come possibile CEO di Google
  2. Chrome 10: nuova versione di casa Google
  3. L’annunciata fine dello streaming illegale
  4. Internet è la più grande macchina per spiare il mondo
  5. Firefox 4 – l’ultimo nato in casa mozilla
Banner
Scritto da il 21.03.2011 alle 13:24
Tags: / /
 

Scrivi il tuo commento...