Il blog dedicato al mondo della tecnologia
0
 

Facebook, il nuovo leader per la fornitura di spazi pubblicitari sul web

Banner

Destinato a diventare il maggiore venditore di spazi pubblicitari sul web. E’ questo che risulta da uno studio condotto da eMarketer riguardo Facebook. Segno questo che nonostante una relativa perdita di interesse da parte di utenza, il social network possiede ancora molto appeal mediatico nei confronti degli inserzionisti pubblicitari. Secondo gli analisti infatti Facebook in quanto ad introiti pubblicitari si prepara a superare Yahoo, quello che un tempo era il leader nella vendita di spazi pubblicitari web negli Stati Uniti. Evento questo che denota come siano sempre più aziende a considerare il social network di Zuckerberg come la vetrina ideale per i propri prodotti, considerando la quantità di potenziali acquirenti che Facebook può vantare tra la sua utenza quotidiana. Fattore questo che con tutta probabilità farà aumentare anche il costo di una singola pubblicità sul web che fin ora si attestava a livelli di gran lunga inferiori rispetto alla televisione, radio e carta stampata. I motivi erano semplici. Si supponeva che gli altri media potessero vantare un potenziale bacino di utenti\ascoltatori\lettori maggiore, proporzione che negli corso dei prossimi anni sarà inevitlmente destinata a mutare a tutto vantaggio delle imprese sul web. Ed è proprio su questo che pongono l’accento gli analisi, in ciò Facebook rappresenta solo una sorta di avanguardia di quello che sarà il trend pubblicitario nei prossimi anni a venire. La pubblicità su internet diverrà la nuova frontiera per la gioia di chi fin da ora ha puntato sul web le proprie risorse energetiche e finanziarie.

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. Facebook e Cina – in arrivo un nuovo social network
  2. Facebook – soldi per guardare le pubblicità
  3. Facebook – uno dei siti più visitati in Africa
  4. Nuovo Photo Viewer per Facebook
  5. Facebook e il suo nuovo centro per la sicurezza
Banner
Scritto da il 24.06.2011 alle 12:47
Tags: /
 

Scrivi il tuo commento...