Il blog dedicato al mondo della tecnologia
0
 

Caparezza e il suo rapporto con i social network

Banner

In un paese come l’Italia in cui l’ipocrisia è la merce di scambio più usata nel rapportarsi “socialmente” all’altro, le parole di uno come Caparezza sono fin troppo veritiere. Per questo raggiungono subito l’obiettivo. Intervistato dalla trasmissione radiofonica Radio2 SuperMax Caparezza ci da la sua di visione del mondo fin troppo effimero dei social network.

“I social network servono solo per fare i porci a letto. Ho amici che per anni non hanno trovato una compagna e ora si, su Facebook. Amici senza amici che ora ne hanno, sempre su Facebook…Ma che amicizie sono quelle virtuali? Voglio dirlo una volta per tutte: io non ho un profilo Facebook. Lo dico perchè sono stufo di tutta la gente che mi chiede, perchè non mi accetti l’amicizia?. Perchè non ci sono, ma evidentemente c’è qualcuno, su Facebook, che sta facendo i porci a letto al posto mio”

Un punto di vista che in molti si rifiutano di accettare. Riguarda le amicizie vere o presunte che siano e come proprio con Facebook abbiano trovato l’apoteosi della loro tronfia esistenza e su come questo pensandoci bene non acuisca ulteriormente il sentirsi soli di migliaia di soggetti che rivedono solo nel virtuale l’approggio giusto per la loro socialità. Un modo di pensare, quello di Capa, che non può non essere condiviso da chiunque si renda conto come la socialità virtuale abbia fatto perdere di vista a fin troppe persone il concetto di vera socialità reale, una socialità di cui spesso la gente si dimentica, o vuole dimenticarsene, assuefatta ad uno stile di approccio che fa della non conoscibilità dell’altro il suo punto forte. Del resto questo è Facebook. Prendere o lasciare. Ce ne fossero in giro più persone in giro come Capa.

“Non ho mai capito questi social network
per me servono solo a fare i porci a letto.
Ogni volta che nasce una nuova piattaforma
mi fa l’effetto di un libro che ho già letto
e poi non ho tutti sti amici ma molti meno
mi danno affetto ma poi m’affettano come Ghemon”

Chi se ne frega della musica – Caparezza

Potrebbero interessarti anche questi altri articoli:

  1. Facebook e il possibile declino dei social network
  2. Facebook e Cina – in arrivo un nuovo social network
  3. Le donne sono le più grandi utilizzatrici di social network
  4. La notizia della morte di Bin Laden crea scompiglio sui social network
  5. Facebook e il suo nuovo centro per la sicurezza
Banner
Scritto da il 04.05.2011 alle 22:11
Tags: /
 

Scrivi il tuo commento...